Contenuto principale

Teatro Francesco I

teatro francesco Ubicazione Salita Quisisana
Recapiti  
Orari  
Chiusura  
Visitabile No - proprietà privata
Accesso facilitato  
Fonte principale Castellammare di Stabia, luogo d'arte cultura e tradizione, a cura di Giuseppe D'Angelo

Descrizione

Teatro borbonico, risale all’800 e fu costruito da D. Ottavio D’Avitaya.

Posto quasi all’inizio della strada San Giacomo, è un teatro borbonico. Nasce in un periodo, prima metà dell’800, in cui Castellammare di Stabia vive una grande stagione di opere pubbliche e private destinate ad abbellire la città. Il signor Catello Gambardella pensò, quindi, di far costruire un teatro che potesse ospitare la famiglia reale quando era al Palazzo reale di Quisisana. Il progetto della costruzione fu affidato a D. Ottavio D’Avitaya; nel 1828 il re concesse l’autorizzazione alla costruzione del teatro e permise che si metesse il proprio nome. Esso era composto da una platea capace di 176 posti, 36 piazze d’orchestra con 41 palchi, la galleria era divisa in 4 scaloni capaci di 800 posti. Il teatro funzionò fino alla caduta della dinastia borbonica nel 1860; nel 1894 fu acquistato dalla Società Artistica Operaia di Carità Reciproca che la trasformò in officina e scuola. Infine fu venduta al sig. Raffaele Perna che la adibì ad abitazione privata, mantenendone in parte la facciata