Contenuto principale

[ Biblioteca Comunale "Gaetano Filangieri" ][ Catalogo online ][ Sezioni della Biblioteca Comunale ]

 

La Biblioteca Filangieri possiede otto corali miniati e ben ventiquattro cinquecentine che all’origine appartenevano alla Biblioteca dei frati Minimi di Quisisana. Questi testi antichi sono pervenuti al patrimonio comunale dopo svariate vicissitudini storiche. Si tratta di testi di oratoria sacra, di storia ecclesiastica e di filosofia che, assieme ad un cospicuo numero di seicentine e settecentine, costituiscono il Fondo antico della Biblioteca.

Attualmente questo fondo è custodito in sale non accessibili al pubblico, tranne che in occasione di visite guidate di scolaresche o di studiosi con provati motivi di consultazione. Per divulgarlo e renderlo accessibile in maniera più generalizzata, l’amministrazione comunale, ha provveduto a dotare la Biblioteca Filangieri di uno scanner planetario che consente la scansione di testi molto grandi  o deteriorati dal tempo.

Pertanto si sta provvedendo a rendere disponibile  questo raro e straordinario patrimonio storico culturale a cominciare da un buon numero di cinquecentine.

Le cinquecentine sono testi antichi pregiatissimi scritti sia in latino che in volgare. Trattavano di diritto, medicina oppure erano messali, libri liturgici, ma anche classici e testi universitari, arrivavano ad una tiratura di circa tremila copie. Ciascun tipografo adottava uno specifico segno grafico, detto “marca”, che identificava la propria produzione e che, oggi, viene utilizzato ai fini della loro classificazione biblilogica.